Miur rilancia musica in classe: largo a licei e iniziative

di
ipsef

TMNews – Più attenzione a formazione personale e corsi ad alunni primaria. Si fa sempre più ricca l’offerta formativa musicale a scuola: dopo l’annuncio dell’allargamento degli attuali licei musicali, in vista del prossimo anno, dagli attuali 37 a 40, e dei coreutici da 5 a 10, il ministero dell’Istruzione ha pubblicato un decreto, il numero 8, mirato a realizzare una serie di "iniziative volte alla diffusione della cultura e della pratica musicale nella scuola, alla qualificazione dell’insegnamento musicale e alla formazione del personale".

TMNews – Più attenzione a formazione personale e corsi ad alunni primaria. Si fa sempre più ricca l’offerta formativa musicale a scuola: dopo l’annuncio dell’allargamento degli attuali licei musicali, in vista del prossimo anno, dagli attuali 37 a 40, e dei coreutici da 5 a 10, il ministero dell’Istruzione ha pubblicato un decreto, il numero 8, mirato a realizzare una serie di "iniziative volte alla diffusione della cultura e della pratica musicale nella scuola, alla qualificazione dell’insegnamento musicale e alla formazione del personale".

I corsi di musica coinvolgeranno, in particolare, gli alunni a partire dal terzo anno della primaria (le ex elementari) e si concluderanno al quinto anno, con il rilascio di un certificato attestante le competenze musicali acquisite: le scuole coinvolte dovranno inserire l’insegnamento curricolare della musica nell’offerta formativa settimanale e affidarlo a dei docenti in possesso dell’abilitazione all’insegnamento e di uno dei diplomi specifici per insegnare didattica della musica.

Il Miur ha poi annunciato che a favore dei docenti promuoverà "specifici corsi di pratica musicale destinati ad implementare l’approccio alla pratica vocale e strumentale e a fornire le competenze utili alla prosecuzione dello studio di uno strumento musicale".

Versione stampabile
anief
soloformazione