Il MIUR riduce tetto spesa libri di testo e aumentano i libri consigliati

WhatsApp
Telegram

GB – Sono molte le scuole che non riescono ad entrare nelle cifre massime fissate dal MIUR per i libri di testo delle scuole secondarie di II grado.

Per ovviare al problema, cioè non oltrepassare lo sforamento massimo del 10%, molti libri di amterie fondamentali, comprese italiano, matematica e fisica, come anche qualche dizionario, finiscono nella lista tra i libri consigliati, con il rischio serio che non vengano poi comprati, e del resto non si può imporre l’acquisto.

GB – Sono molte le scuole che non riescono ad entrare nelle cifre massime fissate dal MIUR per i libri di testo delle scuole secondarie di II grado.

Per ovviare al problema, cioè non oltrepassare lo sforamento massimo del 10%, molti libri di amterie fondamentali, comprese italiano, matematica e fisica, come anche qualche dizionario, finiscono nella lista tra i libri consigliati, con il rischio serio che non vengano poi comprati, e del resto non si può imporre l’acquisto.

Il MIUR quest’anno ha reso le cose ancora più difficili con la nota del 9 aprile scorso, con cui, per le adozioni 2014/2015, ha ridotto i tetti già applicati nel 2013  del 10% nelle prime classi della scuola secondaria di primo grado e per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado laddove la dotazione libraria è composta da libri in versione mista (cartacei e digitali), del 30% se i libri sono tutti in versione digitale.

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA