Miur renda possibile confermare su posto di sostegno il docente dell’anno precedente. Interrogazione dell’On. Centemero (FI)

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Le studentesse e gli studenti con disabilità, con le loro famiglie, hanno diritto alla continuità educativa e didattica: l’inclusione scolastica non può essere solo un’affermazione di principio”.

Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero.

“Per questo dopo l’incontro con la Fish, la Federazione italiana per il superamento dell’handicap – prosegue – ho presentato un’interrogazione alla ministra Fedeli in cui chiediamo l’emanazione delle norme necessarie a rendere operativa la possibilità per il dirigente scolastico di sottoporre ai docenti con contratto a tempo determinato per i posti di sostegno ulteriori contratti a tempo nell’anno successivo.

Questa previsione, contenuta nel decreto legislativo sull’inclusione scolastica, è ad oggi lettera morta. La conseguenza è che molti alunni con disabilità non hanno potuto iniziare l’anno scolastico con i docenti necessari e laddove non vi sono docenti in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno, si stanno addirittura coprendo i posti con contratti a tempo determinato di insegnanti non specializzati”, conclude.

Versione stampabile
anief
soloformazione