Il MIUR pubblica il decreto per la fornitura gratuita dei libri di testo

WhatsApp
Telegram

Il MIUR- Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la Partecipazione, con  il Decreto direttoriale 595 del 24 giugno 2015, ha diviso tra le regioni il finanziamento di 103 milioni di euro per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo a favore degli alunni meno abbienti  delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Il MIUR- Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la Partecipazione, con  il Decreto direttoriale 595 del 24 giugno 2015, ha diviso tra le regioni il finanziamento di 103 milioni di euro per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo a favore degli alunni meno abbienti  delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

La somma di 103 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2013 era già stata stabilita dal D.L.95/2012, secondo quanto già stabilito dall'art. 27 della legge finanziaria 23 dicembre 1998 n.448.

Ogni regione, attraverso uno specifico bando, potrà dunque mettere a disposizione dei Comuni la quota parte dello stanziamento indicata nella tabella di ripartizione allegata al decreto.

Il contributo potrà consistere nel rimborso parziale o totale della spesa documentata sostenuta dalle famiglie oppure nel finanziamento da erogare alle scuole per l’acquisto di libri di testo da dare in comodato d’uso gratuito alle famiglie in difficoltà.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur