Miur, nessuno spostamento sede per concorso 253 posti da funzionario

di redazione
ipsef

Il Miur ha pubblicato sul sito un avviso relativo al concorso a 253 posti per funzionario amministrativo-giuridico-contabile.

Si tratta del mancato spostamento, per l’espletamento della prova preselettiva, in una sede diversa rispetto a quella assegnata dagli Uffici scolastici regionali.

Nell’Avviso ministeriale, si legge che “L’art. 11, comma 4, del bando di concorso dispone che “lo svolgimento delle prove preselettive potrà essere effettuato ricorrendo a preselezioni decentrate per ambito regionale o
interregionale. A tal fine, i candidati vengono suddivisi territorialmente in base all’ambito indicato nella domanda di ammissione al concorso”; nel medesimo articolo, inoltre, si specifica che “la scelta del suddetto ambito regionale non garantisce comunque ai candidati un collegamento automatico con la sede di svolgimento della preselezione”. Appare chiaro, quindi, che l’abbinamento con una sede della regione prescelta non era neppure garantito con certezza dal bando e che, malgrado ciò, ma soprattutto in considerazione dell’elevato numero di candidati, l’Amministrazione è riuscita comunque ad assicurare che ciascun candidato potesse svolgere la prova preselettiva nella regione indicata nella domanda di partecipazione al concorso. Ciò detto, la distribuzione casuale dei candidati all’interno della regione, è stata dettata dalla scelta, indispensabile, di applicare un criterio oggettivo, con abbinamenti automatici, per poter garantire la massima trasparenza ed in ossequio a quei principi di imparzialità e buon andamento costituzionalmente sanciti“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione