Miur-Ministero della Salute: documento per promuovere benessere psicofisico. Compiti delle scuole

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti ha annunciato, tramite un post su FB, il documentato presentato in mattinata e redatto dal Miur e dal Ministero della Salute “Verso una Scuola che promuove salute. Indirizzi di ‘policy’ integrate per la scuola che promuove salute”.

Il documento è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni.

Cos’è

Nel documento è stato definito un Piano di interventi educativi destinati  agli studenti, alle loro famiglie e al personale scolastico, con la finalità di far acquisire competenze individuali sui temi della salute e qualificare gli ambienti in cui i nostri alunni vivono.

Cosa potranno fare le scuole

Le istituzioni scolastiche, scrive Bussetti, nell’ambito della loro autonomia, potranno strutturare percorsi per il benessere psicofisico dei bambini e dei ragazzi, lavorare al miglioramento della qualità dei luoghi di studio, promuovere corretti stili di vita come, ad esempio, mangiare sano e fare attività fisica.

Il Post del Ministro

Questa mattina, insieme al Ministro Giulia Grillo, abbiamo presentato il documento “Verso una Scuola che promuove salute. Indirizzi di ‘policy’ integrate per la scuola che promuove salute”, redatto dal Miur e dal Ministero della Salute e approvato in Conferenza Stato-Regioni il 17 gennaio.

Serve una stretta collaborazione tra sistema scolastico e sistema sanitario. Con questo testo abbiamo definito un Piano di interventi educativi rivolti agli studenti, alle loro famiglie e al personale scolastico, con l’obiettivo di far acquisire competenze individuali su questi temi, di qualificare gli ambienti in cui i giovani vivono e si formano.

Nel rispetto dell’autonomia, ogni scuola potrà strutturare percorsi per il benessere psicofisico dei bambini e dei ragazzi, lavorare al miglioramento della qualità dei luoghi di studio, promuovere corretti stili di vita come, ad esempio, mangiare sano e fare attività fisica.

Ogni bambino che acquisisce un corretto stile di vita, che impara ad avere rispetto dell’ambiente, che capisce l’importanza dell’attività sportiva per la propria crescita è un ‘ambasciatore’ di queste buone pratiche e di questi valori nella sua famiglia, nella sua cerchia di amici.

Stiamo portando avanti una campagna di promozione della salute che parte negli Istituti scolastici, ma non si esaurisce in essi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione