MIUR maturità 2019, addio versione classica. Prova mista Latino e Greco

di Anselmo Penna
ipsef

item-thumbnail

Ieri il MIUR ha pubblicato delle indicazioni sulla maturità 2019. Tra le principali novità l’esame per i licei classici che viene profondamente modificato assegnandogli una nuova veste.

Modifiche alla versione

Addio alla versione di Latino e Greco come la conosciamo, viene messa in soffitta e modificata facendola diventare una prova più articolata.

Infatti, il compito sarà composto da stralci di brano da tradurre e soprattutto saranno accompagnati da una batteria di tre quesiti con i quali si testerà la comprensione che gli studenti hanno del brano.

La durata della prova di maturità 2019 con molta probabilità sarà alzata, possibile che raggiunga anche le 8 ore.

Prova potrà essere mista

Altra novità non indifferente. La prova di maturità 2019, come afferma il MIUR in un comunicato, potrebbe anche essere mista. Infatti, il Ministero, in fase di elaborazione delle prove, basandosi sulla nuova normativa, potrà optare per una prova mista che includerà sia Latino che Greco.

Gli studenti e i docenti si troveranno, quindi, davanti ad una profonda novità che modifica una delle prove più attese in italia e sulla quale si presta molta attenzione.

Maturità, Miur: tutte le prove

Versione stampabile
anief
soloformazione