Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Miur chiede approfondimento e FI presenta interrogazione sul passo di “Sei come sei” letto in classe, che pubblichiamo

WhatsApp
Telegram

GB – Il MIUR ha intenzione di approfondire la vicenda dei due prof denunciati per aver proposto la lettura in classe di un brano del romanzo "Sei come sei" della Marzucco, giudicato pornografico dai genitori.

GB – Il MIUR ha intenzione di approfondire la vicenda dei due prof denunciati per aver proposto la lettura in classe di un brano del romanzo "Sei come sei" della Marzucco, giudicato pornografico dai genitori.

Lo ha affermato il sottosegretario Gabriele Toccafondi a Radio Vaticana.

"Sulla scuola qualcuno sta giocando una battaglia ideologica – ha affermato Toccafondi – L’appello è a non giocare sulla pelle dei nostri ragazzi e dei nostri bambini battaglie ideologiche. Il problema educativo, l’emergenza educativa del nostro Paese ha bisogno di molta attenzione e di molto lavoro, ma non ha assolutamente bisogno di queste battaglie".

Intanto la’autrice del romanzo, Melania Mazzucco, è intervenuta sull’argomento:"Sono convinta che la vera ragione dell’accusa e del tentativo di censurare il romanzo non sia quella che viene proclamata – dice – Questa è solo un pretesto. Ciò che scandalizza davvero del romanzo non è l’oscenità, ma proprio il contrario. Cioè l’assoluta normalità della famiglia di Eva, dei suoi genitori, dei sentimenti che li legano fra loro e alla loro figlia".

Il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, in cui chiede:"se rientri nei programmi didattici delle scuole superiori l’educazione sessuale di genere attraverso la lettura di pagine pornografiche".

Il Codacons invece si è dichiarato disponibile ad offrire assistenza legale ai due professori denunciati:"La vicenda rappresenta una grave aggressione all’uguaglianza dei sessi e alla libertà di espressione e di insegnamento prevista dalla Costituzione", dice il presidente del Codacons Carlo Rienzi – La vicenda appare quanto mai assurda se si considera che, seguendo il folle principio dei denuncianti, numerosissimi classici dovrebbero essere vietati nelle scuole italiane, a partire da Dante Alighieri il quale, nel libro dell’Inferno, inserisce lussuriosi e sodomiti".

 Pubblichiamo il testo incriminato.

".. Nessuno avrebbe mai sospettato che quel muscoloso, ruvido, stopper la notte si stancava la mano sulle foto di Jimi Hendrix, Valerij Borzov e Cassius Clay. Pure, benchè sapesse che Mariani Andrea non soltanto lo avrebbe respinto ma anche tradito e sputtanato, un pomeriggio, quando dopo la partita indugiò nello spogliatoio e si ritrovò solo con lui, Giose decise di agire – indifferente alle conseguenze.

Si inginocchiò, fingendo di cercare l’accappatoio nel borsone, e poi, con un guizzo fulmineo, con una disinvoltura di cui non si immaginava capace, ficcò la testa fra le gambe di Mariani e si infilò l’uccello in bocca. Aveva un odore penetrante di urina, e un sapore dolce.

Invece di dargli un pugno in testa, Mariani lasciò fare. Giose lo inghiottì fino all’ultima goccia e sentì il suo sapore in gola per giorni. Il fatto si ripetè altre due volte, innalzandolo a livelli di beatitudine inaudita…"

Leggono in classe un brano di un romanzo su un rapporto omosessuale e i professori vengono denunciati

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur