Misure covid scuola, Sinopoli (Flc Cgil): “Si risparmia pure su questo, le criticità del sistema sono note, ma il governo non fa nulla”

WhatsApp
Telegram

“Nessuna informazione o convocazione, non c’è nessuna notizia di interventi quest’anno di contenimento della pandemia con misure straordinarie per la scuola e già l’anno scorso avevamo evidenziato che il governo aveva approcciato all’emergenza nell’ottica del risparmio perché aveva tagliato le risorse sia sull’organico covid, personale Ata, e sia sui docenti per lo sdoppiamento delle classi. E a me sembra che questo venga confermato ancora oggi”.

Così all’Adnkronos Francesco Sinopoli, segretario generale della Flc Cgil.

“Non solo nell’ottica della pandemia il governo avrebbe dovuto fare scelte finalizzate a ridurre il numero degli alunni per classe. Andiamo invece nella direzione opposta, tanto che nel decreto 36 gli organici vengono tagliati – ha sottolineato Sinopoli – In realtà la prospettiva del governo sulla scuola era già evidente l’anno scorso, quando non si volevano aggiungere neanche gli organici a termine. Il governo vuole operare solo un contenimento della spesa ordinaria dell’istruzione, non rispondendo così a quelle criticità ormai diventate ordinarie nel sistema scolastico”.

“Io non credo che ci saranno misure straordinarie quest’anno e credo anche che se si chiede a qualunque dirigente scolastico cosa serve alla scuola – ha aggiunto Sinopoli – la risposta sarebbe quella che come minimo sarebbe servita la conferma, anche per il prossimo anno, di tutti gli organici, aggiuntivi questo perché la scuola ha bisogno di quelle risorse, ne ha bisogno ogni giorno”.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff