Ministro Provenzano: scuola torni a essere luogo di emancipazione

Il ministro per il Sud e la Coesione sociale, Giuseppe Provenzano, mira a fermare la fuga dei giovani dal Paese, mettendo al centro la scuola.

Dopo un anno e mezzo il cui il Paese ha parlato solo di immigrazione io voglio parlare dell’emigrazione. Mezzo milione di giovani sono andati via ma noi abbiamo parlato di qualche decina di poveri naufraghi sulle navi” afferma a Repubblica Giuseppe Provenzano, che ieri ha scelto proprio le scuole di Palermo per la sua prima visita istituzionale, perché “la mobilità sociale inizia nelle aule scolastiche”.

La scuola deve tornare a essere luogo di emancipazione, mentre spesso oggi riproduce le disuguaglianze sociali” continua Provenzano.

Bisogna aprire le scuole tutto il giorno non solo agli alunni ma anche ai genitori, investire sugli asili nido. Metto a disposizione 15 miliardi di euro dei fondi di coesione” riferisce il neo ministro e invita tutti a fare progetti.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”