Il ministro Giannini rilancia sull’edilizia scolastica: “L’obiettivo è di arrivare a 4 miliardi”

di Giulia Boffa
ipsef

GB – "Accanto alla messa in sicurezza, bandiera di questo governo, noi vogliamo mettere al centro la scuola e l’istruzione, tratto rivoluzionario del governo Renzi". Così il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, presentando oggi il piano nazionale di formazione alla salute e alla sicurezza nelle scuole destinato al personale scolastico, durante il convegno "A scuola si cresce sicuri" presso il suo dicastero.

GB – "Accanto alla messa in sicurezza, bandiera di questo governo, noi vogliamo mettere al centro la scuola e l’istruzione, tratto rivoluzionario del governo Renzi". Così il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, presentando oggi il piano nazionale di formazione alla salute e alla sicurezza nelle scuole destinato al personale scolastico, durante il convegno "A scuola si cresce sicuri" presso il suo dicastero.

"Il progetto lanciato a Treviso e ribadito ieri da Renzi a Siracusa prevede la possibilità di investire fondi che sono già nei Comuni e Enti locali, vincolati dal patto di stabilità. Noi come ministero, abbiamo risorse che confluiranno nel fondo unico dell’edilizia e che, quantificate sui vari capitoli, arrivano a superare gli 8-900 milioni. Quindi una parte considerevole è già accantonata al Miur. L’obiettivo totale è di arrivare a 4 miliardi, anche se la cifra che ha dato il Presidente Renzi è quella attendibile oggi".

Ricordiamo che Renzi ha parlato di un investimento di due miliardi di euro.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione