Ministro Bussetti stabilizzi le migliaia di maestre infanzia in GaE. Lettera

ex

Inviato da M.E.Marceno’ – Le finalità assegnate all’attuale scuola dell’infanzia, che opera in una società complessa, perché sottoposta a continui cambiamenti, sono radicate in una visione interazionista del bambino: egli è soggetto attivo, in grado di orientare lo sviluppo della propria personalità.

Pertanto la scuola dell’infanzia, oggi,si afferma come segmento della scuola di base e, come tale, i principi e le sue finalità, la maturazione dell’identità, la conquista dell’autonomia, lo sviluppo delle competenze e l’avvio alla cittadinanza, assumono un carattere formativo.

Ministro Bussetti Le chiedo di dare onore, merito e stabilizzazione alle migliaia di maestre della scuola dell’infanzia ingabbiate da 20 anni nelle GaE.

Oltre alle telecamere bisogna potenziare l’organico, in virtù di quel “carattere formativo, e non solo, succitato.
#sialpotenziamentoinfanzia
#gaeinfanziastoricheinruolosubito.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia