Ministro Bianchi: “Abbiamo coperto tutti i posti vacanti con assunzioni e supplenze”

Stampa

“Abbiamo coperto tutti i posti vacanti con assunzioni e supplenze”. Così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi intervenendo a margine dell’inaugurazione di Lef, il Digital Innovation Hub più integrato del mondo, nel pordenonese.

Inizio anno scolastico

“Dobbiamo guardare con fiducia alla ripartenza delle scuole: stiamo lavorando moltissimo su questo, e abbiamo da tempo messo la scuola in presenza come la nostra priorità assoluta. Lo abbiamo detto dall’inizio, quando durante l’ultima ondata abbiamo voluto che i bambini rimanessero a scuola e facessero gli esami in presenza. Anche l’apporto della scuola in estate, grande successo, ha consentito di recuperare moltissime attività perdute. Lavoriamo giorno e notte per riaprire in presenza”.

Cattedre vacanti

“Per quanto riguarda cattedre e supplenze, siamo molto avanti: con gli interventi che abbiamo fatto come Governo e che sono poi passati in Parlamento, che si chiudono il 24, abbiamo praticamente coperto i posti vacanti con concorsi straordinari, con la chiamata dei concorsi pregressi, con gli interventi previsti per immettere nel concorso dell’anno prossimo tutti i posti vacanti disponibili; abbiamo anticipato più di 40 giorni per le supplenze residue, quindi tutto quello che doveva essere fatto è stato fatto. Su questo mi sento sicuro”.

Vaccini

“Attualmente, mi ha comunicato ieri il generale Figliuolo, siamo all’84%” per quanto riguarda gli insegnanti ai quali è stata somministrata la prima dose, “e al 75% per la seconda: c’è stata una risposta molto responsabile e ne terremo conto”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur