Ministro Azzolina: per domanda mobilità docenti potranno delegare online i sindacalisti. Nessuna sottrazione di fondi a sanità per didattica a distanza

di redazione

item-thumbnail

Il Ministro Azzolina in diretta FaceBook per fare il punto sulla situazione emergenza sanitaria e su come il Ministero sta cercando di garantire il diritto allo studio.

Non abbiamo tolto soldi alla sanità

“Non abbiamo tolti soldi alla sanità per darli all’istruzione. Nella manovra la maggior parte dei fondi è stata data alla sanità.”

Mobilità

“Partiamo dal presupposto che la domanda di mobilità, non la mobilità, è legata all’anno scolastico prossimo. Procedura amministrativa che permette al personale scolastico di spostarsi da una scuola all’altra, provincia o Regione.

Abbiamo sentito o no sentito i sindacati? Li abbiamo ascoltati il 5 di marzo e abbiamo accolto loro proposta di spostare la data per la domanda e abbiamo spostato al 28 di marzo.

Il problema è nato nel credere che le domande di mobilità possano essere stoppate. Se non si fanno adesso le operazioni, non si fanno più. Ho dovuto decidere se far fare domanda di mobilità a chi aveva diritto o non fargliela fare più. Non  me la sono sentita di bloccare decine di migliaia di famiglie. Non poteva essere spostata a fine emergenza, perché non sappiamo quando finirà. Non potremmo fare neppure le immissioni in ruolo. Per le difficoltà che ci saranno una guida e un helpdesk.

Per la domanda, inoltre, attiveremo la ‘funzione delega’. Un comando che consentirà in istanze online di poter delegare qualcuno a fare la domanda di mobilità al posto tuo: un amico, un docente o un sindacalista”.

Mobilità per chi non ha terminato TFA sostegno

“Chiedono di poter partecipare alla mobilità. Anche chi sta facendo tfa sostegno possa completare entro il 15 maggio online e possa partecipare a mobilità su sostegno con riserva. Per poi darci la certificazione del titolo quando l’avrà entro il 15 di maggio.”

200 milioni di euro per infrastrutture internet

Abbiamo stanziato fondi per potenziare le regi internet delle scuole, fino ad un giga di capacità

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione