Ministero dell’Istruzione: la parola Merito sarà aggiunta dopo il varo del decreto legge ad hoc

WhatsApp
Telegram

Ministero dell’Istruzione e del Merito, Ministero dello Sviluppo Economico, delle Imprese e del Made In Italy, Ministero dell’Agricoltura e della sovranità alimentare, Ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica. Sono 4 i Ministeri che si apprestano a cambiare nome.

Durante la lettura della lista dei ministri al Quirinale, il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha letto la lista con le nuove denominazioni. Durante il giuramento, il giorno successivo, lo speaker ha letto i vari ministeri con la denominazione attuale.

Cosa è cambiato dunque? Semplicemente per l’adozione dei nuovi nominativi serve un decreto legge che sarà approvato nelle prossime ore dal governo, probabilmente già oggi, dopo il dibattito alla Camera per la fiducia del governo.

Già sul sito del Ministero dell’Istruzione la dicitura Ministero dell’Istruzione e del Merito è già presente anche se non è ancora visibile nell’intestazione proprio perché manca il documento ufficiale. Poi da MI si passerà a MIM, ministero dell’Istruzione e del Merito.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana