Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo pubblica il bando per la selezione di 500 laureati per inventariare il patrimonio culturale italiano

di Giulia Boffa
ipsef

Selezione pubblica di cinquecento giovani laureati da formare, per la durata di dodici mesi, nelle attivita’ di inventariazione e di digitalizzazione del patrimonio culturale italiano, presso gli istituti e i luoghi della cultura statali presenti sul territorio nazionale. (GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.96 del 6-12-2013)

Selezione pubblica di cinquecento giovani laureati da formare, per la durata di dodici mesi, nelle attivita’ di inventariazione e di digitalizzazione del patrimonio culturale italiano, presso gli istituti e i luoghi della cultura statali presenti sul territorio nazionale. (GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.96 del 6-12-2013)

Si comunica che ai sensi l’art.  2  del  decreto-legge  8  agosto 2013, n. 91, convertito, con modificazioni,  dalla  legge  7  ottobre 2013,  n.  112,  sara’  pubblicato,  in   data   7   dicembre   2013, raggiungibile on-line dal sito istituzionale del Ministero dei beni e delle attivita’ culturalil e del turismo www.beniculturalLit «Sezione Amministrazione trasparente – Sottocategoria Programmi formativi» una procedura  concorsuale  pubblica  per  la  selezione  di  cinquecento giovani laureati da formare, per la  durata  di  dodici  mesi,  nelle attivita’  di  inventariazione  di  digitalizzazione  del  patrimonio culturale italiano, presso gli istituti  e  i  luoghi  della  cultura statali presenti sul territorio nazionale.
    
Al termine del programma, e’ rilasciato a coloro che  lo  abbiano portato a termine un apposito attestato di partecipazione, valutabile ai fini di eventuali successive procedure selettive del  Ministero  e degli Istituti da esso vigilati.

avviso di bando

 

Decreto cultura: darà lavoro a 500 laureati per la digitalizzazione e archiviazione del patrimonio culturale italiano

Versione stampabile
anief anief
soloformazione