Mini focolaio a Tropea dopo caso positivo: tamponi ai bimbi e fila chilometrica all’ospedale

Stampa

Così come segnala LAC News 24, emittente televisiva locale, grande disagio si sta verificando a Tropea, paese in provincia di Vibo Valentia. Decine di automobili sono in fila sulla provinciale che conduce al locale ospedale per effettuare i tamponi sui bambini che frequentano la scuola materna Cottolengo, dopo l’accertamento di un mini focolaio all’interno della stessa.

Alcuni genitori, senza mezzi termini, parlano di “vergogna”: “Siamo stati contattati tramite i rappresentanti di classe, i quali ci hanno detto di recarci a fare lo screening alle 14 e dopo un’ora e mezza in fila con dei bambini di quattro anni siamo ancora qua. La disorganizzazione è totale, non è stato predisposto alcun calendario, anche se la cosa poteva apparire scontata, visto che stiamo parlando di un centinaio di bambini molto piccoli”.

Tutto è nato dopo la positività dei genitori di un’insegnante lo scorso 18 dicembre. Secondo quanto ricostruito non è stato preso nessun provvedimento, anzi: “i bambini il 23 dicembre sono stati anche protagonisti di una recita che ha aggravato la situazione, visto che i contagi sono aumentati. Dopo di allora nessuno ci ha contattati, né Asp né Comune”, riporta un altro genitore.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione