Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Mini call veloce docenti di sostegno, ecco come l’algoritmo assegna la provincia ai candidati [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Termini scaduti per presentare la domanda di partecipazione alla mini call veloce sul sostegno. Adesso si attendono gli esiti che potrebbero arrivare a breve, forse già nella stessa giornata dell’11 agosto.

Una della domande più frequenti, data anche la novità della procedura, è quella di capire come funziona l’algoritmo che regola la mini call veloce.

Ne abbiamo parlato proprio nel corso del Question time in diretta su OS TV dedicato proprio all’argomento.

A rispondere Chiara Cozzetto, segretaria nazionale del sindacato Anief, che spiega il funzionamento dell’algoritmo va a prendere in ordine per tipologia di fascia e punteggio il candidato.

Successivamente va a vagliare le richieste, dalla prima all’ultima provincia selezionata. Sarà poi l’ambito territoriale a gestire l’assegnazione delle sedi, tenendo conto ovviamente delle precedenze scelta sede della legge 104.

LA RISPOSTA DI CHIARA COZZETTO AL MINUTO 39:58 

TUTTE LE RISPOSTE

L’assegnazione della provincia

Gli Uffici Scolastici dovranno pubblicare gli elenchi degli aspiranti che hanno presentato domanda, graduati in fascia 1A e 1B, con la trasposizione dei punteggi delle rispettive GPS nonché eventualmente con il diritto ad usufruire della riserva dei posti, se nella provincia di arrivo vi sono posti a disposizione.

L’esito della procedura potrebbe essere rapido sia perchè coinvolge un numero limitato di aspiranti rispetto alle procedure precedenti per il ruolo, sia perchè è completamente informatizzata.

L’algoritmo analizzerà le scelte effettuate dall’aspirante e cercherà di assegnare dalla provincia più gradita.

La scelta della sede

In questo caso la procedura non è informatizzata a meno che adottata dal singolo Ufficio Scolastico. Sarà appunto l’ufficio scolastico a stabilire modalità e data di assegnazione della sede, fornendo le indicazioni utili ai candidati che devono far valere il diritto di precedenza per legge 104. Occhio dunque ai tempi di rinuncia all’assegnazione della provincia (e alle conseguenze che ciò comporta) e alle modalità per la scelta della sede, che potrebbe avvenire anche prima di Ferragosto.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

ATA, la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale diventa requisito di accesso per le graduatorie terza fascia