Milleproroghe, al voto emendamenti per mobilità straordinaria sul 100% dei posti e proroga contratti Covid. Docenti e le loro famiglie in attesa

Stampa

Sul decreto Milleproroghe siamo alla resa dei conti: i parlamentari stanno decidendo sui destini di tantissimi lavoratori docenti e Ata. Anche per l’allungamento fino al 30 giugno dei contratti Covid-19. A parole – commenta il sindacato Anief –  ci dovrebbe essere una maggioranza per eliminare i vincoli sui trasferimenti, le cui domande potrebbero partire per i docenti già il prossimo 20 febbraio, visti anche gli emendamenti dichiarati inammissibili presentati, tra i diversi segnalati dal sindacato.

Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “si leggono sempre più dichiarazioni di senatori e deputati a favore del diritto al ricongiungimento alla famiglia di migliaia di insegnanti, amministrativi e collaboratori scolastici ingabbiati, invisibili, a dispetto di una giurisprudenza che cerca di interpretare correttamente le norme come spesso indichiamo.

Abbiamo chiesto ai deputati attenzione attraverso diversi emendamenti, purtroppo dichiarati inammissibili, per il problema dei docenti con diploma magistrale, dei facenti funzione Dsga e dei precari licenziati, dei candidati non ammessi alle suppletive a causa del Covid-19, tra gli altri. Le Corti di giustizia italiana ed europea ci danno ragione, vedi il reclamo Anief n. 146/2017 accolto dal Consiglio europeo dei diritti sociali, la remissione in corte costituzionale della Legge 159/2019 e la sospensione del bando di concorso straordinario da parte del Tar Lazio con l’indizione di prove suppletive per via delle immotivate esclusioni di tanti candidati che non hanno potuto partecipare alle prove per via del Covid, per i quali il giovane sindacato continua a raccogliere adesioni per presentare ricorso. Ora è compito della politica passare dalle parole ai fatti. Ci aspettiamo coerenza dai partiti e ascolto dal nuovo Governo”.

Tra i provvedimenti più attesi, sul quale le commissioni di competenza della Camera stanno lavorando alacremente e si accingono a esprimersi, vi è quello sull’avvio di una mobilità straordinaria sul 100% dei posti vacanti (5.09 Bucalo e 5.05 Rospi) e anche sull’estensione dei contratti Covid-19 al 30 giugno 2021 (5.30 Villani e 5.013 Bucalo).

Tutti gli emendamenti segnalati da Anief, al voto in I e V Commissione della Camera dei Deputati.

5.30.

Dopo il comma 5, inserire il seguente:

5-bis. Al fine di assicurare in tutti gli ordini di scuola la funzionalità di ogni singolo istituto nell’ambito dell’autonomia, il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 231-bis, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è prorogato al 30 giugno 2021.

Villani Virginia

5.013.

Dopo l’articolo 5, aggiungere il seguente:

Art. 5-bis.
(Disposizione in materia di proroga di contratti del personale nominato su Organico Covid)

1. Al fine di garantire in tutti gli ordini di scuola lo svolgimento dell’anno scolastico 2020/2021 in modo adeguato alla situazione epidemiologica e nell’ambito dell’autonomia, il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 231-bis, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è prorogato al 30 giugno 2021.

Bucalo Carmela, Frassinetti Paola, Mollicone Federico, Albano Lucia, Trancassini Paolo, Prisco Emanuele, Donzelli Giovanni, Lucaselli Ylenja, Rampelli Fabio

5.09.

Dopo l’articolo 5, aggiungere il seguente:

Art. 5-bis.
(Mobilità straordinaria)

1. In riferimento alle previsioni di cui all’articolo 1, comma 108, della legge 13 luglio 2015, n. 107, sono prorogati per l’anno scolastico 2021/2022 i termini per la mobilità straordinaria per tutti gli ambiti territoriali a livello nazionale, per tutto il personale docente di ruolo, in deroga al vincolo di permanenza nella provincia, di cui all’articolo 399, comma 3, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, su tutti i posti vacanti e disponibili, anche in organico di fatto.

Bucalo Carmela, Frassinetti Paola, Mollicone Federico, Trancassini Paolo, Prisco Emanuele, Donzelli Giovanni, Lucaselli Ylenja, Rampelli Fabio

5.05.

Dopo l’articolo 5, aggiungere il seguente:

Art. 5-bis.

1. Considerata la situazione di emergenza di diffusione epidemiologica da COVID-19 si dispone, con ordinanza del Ministro dell’istruzione da emanare entro 30 giorni dall’entrata in vigore della presente legge di conversione, la riapertura dei termini di mobilità in deroga interregionale, interprovinciale e intercompartimentale destinando ad essa, annualmente, il 100 per cento delle cattedre disponibili, di cui all’articolo 3, comma 5, del CCNI mobilità personale docente, educativo e ATA triennio 2019/2020, 2020/2021, 2021/2022 del 6 marzo 2019, per la mobilità del personale docente in ruolo. Il 100 per cento del residuo è destinato ai vincitori di concorso alla data odierna.

Rospi Gianluca

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur