Mille proroghe. Gradutorie e precariato, fiducia senza sorprese

di redazione
ipsef

Il Senato approva il Milleprorghe con relativo maxiemendamento, adesso la parola alla Camera. Tutto come previsto, nessuna notizia sulla presenza della riforma sulla valutazione.

Il Senato approva il Milleprorghe con relativo maxiemendamento, adesso la parola alla Camera. Tutto come previsto, nessuna notizia sulla presenza della riforma sulla valutazione.

Tutto come da copione, nel maxiemendamento era presente il congelamento delle graduatorie provinciali dei precari fino al 31 agosto 2012, fatti salvi gli adempimenti conseguenti all’applicazione della sentenza della Corte Costituzionale.

Una buona notizia per i precari che non avevano presentato ricorso entro lo scorso 23 gennaio per i ricorsi per scatti di anzianità e stabilizzazione, nuova scadenza il 31 dicembre 2011

Nessuna notizia, almeno dai primi resoconti, relativamente alla presenza nel maxiemendamento del regolamento sulla valutazione dei docenti, come sostenuto dall’On. Bastico in un recente comunicato

Il governo incassa al Senato la fiducia con 158 sì, 136 no 4 astenuti. Il provvedimento che scade il 27 febbraio passa ora all’esame della Camera. Hanno votato a favore Pdl e Lega Nord, contro il Terzo Polo, il Pd e l’Idv e l’Mpa. In dissenso dal gruppo del Fli, Giuseppe Menardi non ha partecipato al voto di fiducia.

Versione stampabile
anief
soloformazione