Mille euro per neomaggiorenni e sconto 15% per tutti sui libri. Due proposte di legge

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I neo maggiorenni del prossimo anno scolastico potrebbero avere mille euro a disposizione da parte dello Stato da spendere in libri o potrebbero beneficare di libri distribuiti gratuitamente finalizzati a integrare il programma didattico. 

E’ quanto previsto in una proposta di legge presentate alla Camera per incentivare la lettura da parte dei giovani riluttanti a sfogliare le pagine di carta. L’iniziativa parlamentare “Disposizioni per la promozione della lettura di opere letterarie italiane da parte degli studenti” porta la firma dei deputati Frassinetti, Mollicone, Rampelli, Bucalo, Fidanza, Ciaburro, Caretta, Deidda. Prevede un bonus da 1.000 euro ai ragazzi che compiranno i diciotto anni nel 2019/2020. Il costo per questo provvedimento è stato stimato fino a una copertura di 8 milioni di euro.

La commissione Cultura della Camera dovrà analizzare anche un’altra proposta di legge che ha, anch’essa, come obiettivo la promozione della lettura, valorizzando anche il ruolo delle biblioteche. In questo caso, si cerca di incentivare anche la realizzazione di nuovi spazi dedicati alla lettura all’interno delle scuole, definendo i requisiti standard minimi relativi agli spazi, al personale e al funzionamento di tali biblioteche.

Secondo quanto riferito da AgCult, la proposta prevede anche l’istituzione della Festa nazionale della lettura e del libro, il 23 aprile di ogni anno, con la vendita di libri scontati del 15 per cento. Previsto anche l’aumento della spesa per il credito di imposta in favore di chi vende libri al dettaglio.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione