A Milano una scuola tappezza i suoi muri con le foto dei suoi alunni come immagine di integrazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nell’Istituto comprensivo statale Scialoia di Milano (fra Bovisa, Affori e Niguarda) è affisso al muro esterno della scuola un murales composto dalle fotografie di oltre 150 bambini, che rappresentano tutte le nazionalità che convivono nella scuola.

La scuola fa parte del circuito Unesco, iniziativa Onu che mette in rete centinaia di scuole con progetti che formano le giovani generazioni sul tema dello scambio tra culture.

Qui il 60 per cento degli studenti è nato in famiglie straniere ma il gioco e lo studio annullano le differenze. I colori della Scialoia sono un messaggio per gli abitanti del quartiere e per tutta Milano, per raccontare come possa essere non solo possibile, ma anche meravigliosa l’integrazione tra così tante nazionalità.
“Tutto il mondo in una scuola” è, a sua volta, la tessera di un mosaico molto più grande, il nuovo nodo di una rete di installazioni artistiche sparse per il mondo dell’Inside Out project, progetto di JR, uno dei writer più celebri del panorama internazionale. Con il patrocinio e il sostegno del Municipio 9 del Comune di Milano e il supporto dello stesso JR, l’installazione, curata dallo studio Glenda Cinquegrana Art consulting, sarà in esposizione sulle pareti della palestra della Scuola Scialoia, fino al 31 luglio 2017.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione