Milano, 2,8 mln per acquisto strutture temporanee: così ampliamo spazi a scuola

Stampa

Rientro a scuola a Milano, 2,8 milioni di euro per l’acquisto di strutture temporanee, come prefabbricati leggeri, per ampliare gli spazi degli istituti scolastici alla luce delle norme di contenimento del Covid.

A spiegarlo è l’assessore all’Edilizia Scolastica del Comune, Paolo Limonta, in commissione consiliare.

“A settembre la scuola deve tornare ad essere protagonista e non si possono trasformare le scuole in uffici e ospedali, badando solo al distanziamento e alle mascherine – ha spiegato -. A settembre dovranno esserci tutte le condizioni per garantire il tempo pieno a scuola ai bambini milanesi come gli è stato garantito fino a febbraio 2020. Con il tempo pieno”.

“Le risorse il ministero dovrà metterle in gioco per gli organici di ogni singolo istituto scolastico, a settembre ogni scuola dovrà avere tutti gli insegnanti compresi quelli di sostegno. Chiediamo al ministero e alla ministra di garantire lo stesso livello di presenza e attenzione che stiamo garantendo noi”, ha concluso.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur