Mette un brutto voto e viene denunciato dai genitori: assolto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un professore di matematica è stato assolto dal tribunale dall’accusa di abuso di mezzi di correzione.

Il docente era stato denunciato dai genitori di una sua alunna, a cui aveva messo un voto basso; inoltre il docente era stato aggredito dal padre della ragazza, riportando una prognosi di 30 giorni.

L’avvocato difensore del professore ha sottolineato che con la sentenza è stata accertata “l’assoluta legittimità delle condotte poste in essere dal professore  nei confronti della propria alunna.

Basandosi anche sulle numerose testimonianze degli alunni e compagni di classe che hanno affermato l’assoluta correttezza delle condotte poste in essere dal loro docente nei confronti di tutti gli alunni”, il giudice “ha stabilito la inesistenza di qualunque responsabilità penale del professore ribadendo – ha aggiunto il legale – l’autonomia ed incontestabilità in sede penale del giudizio emesso dal professore sul rendimento scolastico dell’alunna”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione