Metodo per studiare bene e velocemente: come fare, trucchi e consigli

Stampa

Essere studenti è un vero e proprio lavoro, esami dopo esami, test, discussioni orali, libri che sembrano non finire mai, ecco perché sono in molti a chiedersi come studiare bene un testo o per un esame!

Vuoi scoprire come studiare bene e velocemente, anche se le materie sono molto difficili o se non sono le tue preferite? Hai bisogno di un buon metodo universitario per studiare al meglio durante la sessione d’esami? In questa guida scoprirai un fantastico metodo per studiare bene ed in poco tempo, seguendo pochi e semplici passaggi. Vediamo insieme come studiare tanto e bene velocemente!

Come studiare più velocemente e bene: l’importanza dell’organizzazione

Se ti stai chiedendo come studiare veloce e bene o come studiare bene un testo, devi sapere che alla base del metodo di studio c’è: l’organizzazione.

Essere organizzati aiuta a:

  • Non perdere tempo inutilmente cercando di capire cosa fare o leggere prima
  • Sapere esattamente quali obiettivi di studio raggiungere giornalmente
  • Stimare i tempi necessari a concludere lo studio di un libro o di una materia

Quando si deve superare un esame durante il percorso di studi, oppure si deve sostenere l’esame d’ammissione universitaria, uno dei primi consigli per come studiare bene è capire in che modo organizzare il tempo e il lavoro da svolgere. In questo modo non ci si ritrova in una specie di oblio del dubbio che porta a perdere perfino la voglia di studiare.

Se non hai mai organizzato il tuo piano di studi, ti consiglio di iniziare il prima possibile. Prendi un taccuino, un block notes, l’agenda del tuo smartphone e inizia a segnare i giorni che ti separano da oggi al tuo prossimo esame.

Verifica il materiale da studiare: quanti capitoli sono? Quanti esercizi devo fare? Quanto ci vorrà a ripetere?

Risponditi a queste domande e inizia a crearti degli step e obiettivi giornalieri. In questo modo saprai ogni giorno cosa devi studiare e quali obiettivi raggiungere. Con questo metodo riuscirai ad eliminare l’ansia e il senso d’incertezza che aleggia sempre nel momento in cui ci si trova a studiare testi molto lunghi o per esami difficili.

Come studiare bene le materie orali: le mappe mentali

Le mappe mentali sono lo strumento migliore se cerchi un metodo per studiare bene e non a memoria. Creare delle mappe mentali aiuta a studiare anche più velocemente ed aumenta il grado di concentrazione su un specifico argomento.

Come studiare bene un testo con le mappe mentali? Una volta presa visione degli argomenti per creare la tua mappa dovrai:

  1. Prendere un foglio di carta oppure aprire un file word
  2. Scrivere al centro, in un cerchio, l’argomento principale
  3. Creare delle diramazioni con i vari argomenti in senso orario e circolare intorno al tema principale
  4. Scrivere sui rami e nei sotto-rami delle parole chiavi che indicano man mano gli argomenti del testo
  5. Eventualmente aggiungere anche delle immagini legate ad ogni argomento per stimolare la memoria visiva

Ti consiglio di creare la mappa mentale, dopo aver studiato i vari argomenti. La mappa ti può aiutare molto nel ripasso orale. Perché semplicemente guardandola potrai andare a ripetere i capitoli in base d’importanza partendo dai macro-argomenti fino a raggiungere i vari approfondimenti.

Con una mappa mentale avrai una visione d’insieme dell’argomento e al contempo si posizioneranno i vari argomenti in un ordine ben preciso, che ti aiuterà anche a sostenere l’esame nel migliore dei modi.

Se il testo è molto lungo e complesso, potresti scegliere di fare una mappa mentale per ogni argomento o per ogni capitolo.

Come studiare bene e velocemente all’università: l’importanza delle lezioni

Come si fa a studiare bene e velocemente? Questa è la domanda che si fanno la maggior parte degli studenti universitari, che vogliono bilanciare il loro tempo tra studio e svago, oppure il lavoro.

Uno dei trucchi per studiare bene è seguire le lezioni. Che siano online ( in didattica a distanza, come in questo periodo) oppure in presenza, non perdere le lezioni dev’essere una prerogativa dello studente universitario.

Infatti, durante le lezioni si riescono già ad assimilare gli argomenti principali dell’esame, si possono fare delle domande al professore per riuscire a risolvere alcuni dubbi oppure incomprensioni, il cervello riesce a ricordare meglio gli argomenti esposti oralmente e prendendo appunti scritti a mano.

Si può scegliere di portare un registratore in classe e poi scrivere successivamente a mano gli appunti, ascoltando le parole del professore.

Utilizzando questo metodo si studia molto più velocemente, perché si hanno già ben chiari gli argomenti e si riesce ad affrontare meglio la successiva lettura del testo e lo studio orale oppure l’esecuzione degli esercizi richiesti.

Se ti chiedi come studiare tanto e bene, oltre a seguire le lezioni, ti consiglio a casa di: leggere ad alta voce gli appunti e i testi del libro. In questo modo si fisseranno molto meglio e più velocemente nella tua mente.

Un altro consiglio è di fare dopo la lettura ad alta voce di ogni capitolo, dei riassunti brevi che vadano a definire gli argomenti più importanti di ogni capitolo.

La tecnica del richiamo attivo per studiare correttamente

Come studiare bene in 1 ora? Come studiare bene velocemente? Se ti sembra di non aver trovato ancora la risposta giusta alle tue domande, ti illustriamo un’altra tecnica per studiare e memorizzare bene: la tecnica del richiamo attivo.

La tecnica del richiamo attivo è utile anche per coloro che si chiedono come studiare bene tante pagine in poco tempo. In quanto, questa tecnica aiuta a superare quell’oblio e quella frase che spesso si dice dopo aver chiuso il libro ossia: non riesco a ricordare nulla!

Per utilizzare al meglio la tecnica del richiamo attivo bisogna:

  • Prendere il libro e leggere: 20, 30 o 60 righe (oppure un capitolo) ad alta voce
  • Chiudere il libro
  • Stimolare la memoria cercando di ricordare cosa hai letto
  • Segnare su un foglio quello che ti sei ricordato
  • Riapri il libro e controlla: quello che non hai ricordato e se tra ciò che hai scritto ci sono state o meno delle imprecisioni

Una volta concluso, noterai come nella tua mente rimarranno fissati non solo gli argomenti che avevi memorizzato subito, ma anche quelli che avevi completamente dimenticato dopo la prima lettura.

Utilizzando questo metodo, anche se all’inizio ti sembrerà più difficile ricordare quello che hai letto, ma mano che lo userai vedrai come le tue sinapsi celebrali lavorano meglio e come migliora anche la tua memorizzazione.

Più si rafforza la memoria maggiori saranno le possibilità di sostenere gli esami in tempo evitando di uscire fuori corso, o di lasciare indietro qualche materia.

Come concentrarsi per studiare bene

Infine, ogni studente sa bene che se si vuole studiare bene bisogna anche concentrarsi al meglio sul testo! Ma come concentrarsi e studiare bene? Come si fa a studiare facilmente con la giusta concentrazione?

Per mantenere a lungo la concentrazione ed eliminare stanchezza e distrazioni devi:

  • Spegnere lo smartphone o metterlo in modalità aereo, per eliminare le distrazioni da chiamate, messaggi, notifiche ecc…
  • Creare un ambiente di studio confortevole e ordinato. Studiare in una stanza ordinata aiuta anche ad avere meno distrazioni e una migliore concentrazione e ordine mentale.
  • Fare delle pause brevi e regolari, per aiutare la mente a rilassarsi, essere più produttiva e aumentare la concentrazione
  • Scegli un ambiente di studio ben areato e soprattutto illuminato
  • Attenzione a dormire le giuste ore. Se dormi troppo poco il giorno dopo sarai stressato, poco volenteroso e stanco.

Ora che abbiamo visto come studiare bene ma velocemente e come studiare facilmente con questi metodi, non ti resta che affrontare i tuoi prossimi esami seguendo i nostri consigli, e portare a casa risultati ottimali con meno stress e con una migliore produttività.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…