Metodo Montessori: potenzia i risultati scolastici e sociali, soprattutto dei bimbi svantaggiati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Lo suggerisce una ricerca condotta da Angeline Lillard, della University of Virginia e apparsa sulla rivista Frontiers in Psychology.

Secondo quanto emerso dallo studio suddetto, condotto per tre anni su bambini in età prescolare che frequentavano classi normali o montessoriane, dopo aver frequentato il ciclo della scuola dell’infanzia in una classe montessoriana il bambino esce con migliori capacità scolastiche e sociali ed apprezza anche di più la scuola e il lavoro scolastico.

Il metodo è risultato utile in particolar modo proprio per i
bambini disagiati, di estrazione sociale bassa o con deficit di
sviluppo delle capacità cognitive, i quali sono riusciti a colmare il gap normalmente esistente, a livello di performance, con i coetanei più abbienti e con normali capacità cognitive.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione