Messa a disposizione le statistiche aggiornate

di redazione

item-thumbnail

PubbliRedazionale VoglioInsegnare.it – La scuola è già iniziata, ma ancora molte cattedre sono da coprire, e le graduatorie di istituto si stanno pubblicando in questi giorni. Tanti aspiranti docenti, anche non iscritti in graduatoria, stanno inviando la propria messa a disposizione, ovvero l’invio alle scuole della propria disponibilità a ruoli di supplenza.

Con la messa a disposizione (MAD) è possibile quindi aumentare le possibilità di essere contattati da parte degli istituti scolastici per insegnare o svolgere servizio come personale ATA.

In base ai dati statistici di voglioinsegnare.it, la prima piattaforma on-line per l’invio della messa a disposizione, si può rilevare come la maggior parte degli aspiranti docenti stiano inviando le domande nelle province italiane più estese, come Roma, Milano, Napoli, Torino. Tuttavia, queste province sono ormai sature e hanno tanti candidati all’insegnamento che si sono resi disponibili. Le possibilità lavorative maggiori in questo momento sono in diverse province del Nord Italia ma più ridotte come dimensioni, come ad esempio Mantova, Bolzano, Piacenza, La Spezia, Belluno, Imola, Sondrio. Cattedre vacanti rimangono anche in città un po’ più difficilmente raggiungibili, che sono magari anche rifiutate persino dagli iscritti in graduatoria, ma proprio per questo ancora in carenza di docenti. Maggiori possibilità pertanto si riscontrano per chi è disponibile a trasferimenti, in province più piccole e più a Nord.

Inoltre a livello di cattedre vi è molta necessità a livello nazionale di docenti di matematica; per questo ruolo però non è necessariamente richiesta la laurea in Matematica, ma i titoli di accesso includono anche laureati in Ingegneria, Scienze, Biologia, Fisica, Statistica. Dunque, chiunque in possesso di una laurea scientifica ha buone probabilità di accesso a supplenze in matematica o scienze.

Infine, molto ricercati sono anche gli insegnanti di sostegno: in attesa di convocare docenti in possesso della relativa abilitazione, sono chiamati dalle scuole anche aspiranti docenti non specializzati, per coprire i posti vacanti. Il servizio di invio della domanda di messa a disposizione di voglioinsegnare.it consente, grazie ad una procedura guidata, la compilazione della domanda e l’invio della stessa a tutte le scuole di una o più province. Il costo per la redazione della domanda e l’invio a tutte le scuole di una provincia è di 19 euro ed è possibile inviare la domanda a più province contemporaneamente.

La domanda di messa a disposizione non ha una scadenza di invio, e se non si viene contattati subito rimane la possibilità di essere chiamati anche in altri periodi dell’anno. voglioinsegnare.it offre inoltre l’invio della messa a disposizione con Posta Certificata (PEC) gratuitamente, a fronte di un primo invio con casella di posta ordinaria, per incrementare ulteriormente le possibilità di contatto.

INVIA SUBITO LA TUA CANDIDATURA

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

Diventa insegnante con noi ! iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola. La loro storia può diventare anche la tua! Guarda il nostro video

Per le statistiche aggiornate, clicca qui

Versione stampabile
Argomenti: