Messa a disposizione per corsi di recupero estivi. La piattaforma

di redazione

item-thumbnail

PubbliRedazionale – Con la fine dell’anno scolastico, le scuole ormai giunte al termine delle attività didattiche, stanno organizzando l’ avvio dei corsi di recupero estivi per gli alunni con debiti .

Le segreterie proprio in questi giorni stanno cercando docenti disposti a prestare servizio nei corsi di recupero estivi, molti docenti di terza fascia infatti rifiutano gli incarichi per diversi motivi come: il desiderio di tornare a casa dopo diversi mesi fuori sede, stanchezza dovuta alle incombenze dell’anno scolastico e perché vengono avviati proprio nel periodo in cui si sono già programmate le ferie.

Le chiamate possono arrivare da graduatorie di terza fascia ma anche da messa a disposizione .

Facciamo il punto della situazione:

COSA SONO I CORSI DI RECUPERO ESTIVI

I corsi di recupero estivi sono istituiti con D.M. 80 del 3 ottobre 2007, si è stabilito che gli istituti devono attivare per i propri studenti, sia durante l’anno scolastico sia durante le vacanze estive, delle proposte didattiche ed educative volte “a far superare agli studenti le insufficienze che rischiano di compromettere il proseguimento dei loro studi”. Devono quindi costituire una parte ordinaria e permanente del piano dell’offerta formativa di ogni istituto.

Analizzando i dati forniti dal MIUR si evidenzia che mediamente per ogni anno scolastico circa il 44% degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado viene promosso con debiti.

Le scuole secondarie di II grado avvieranno  corsi di recupero per gli studenti che non hanno ottenuto la sufficienza durante l’anno scolastico. I corsi verranno attivati nei mesi di giugno-luglio e sono destinati esclusivamente a coloro che hanno manifestato carenze durante l’anno.

I principali corsi che verranno attivati sono sulle seguenti materie: Matematica, Fisica, Latino, Italiano, Inglese.

COME OTTENERE L’INCARICO PER CORSI DI RECUPERO ESTIVI

L’incarico per lo svolgimento dei corsi di recupero può essere assegnato sia a docenti reperiti dalle graduatorie di istituto sia tramite Messa a Disposizione per corsi di recupero estivi.

Questa tipologia di domanda è un’auto candidatura che viene inviata ai Dirigenti Scolastici, i quali possono prenderla in considerazione per assegnare incarichi, la durata dell’incarico viene stabilita dal Consiglio di Istituto, tenendo in considerazione che lo studente dovrà avere tutto il tempo necessario per prepararsi alla verifica finale.

Si precisa che la Messa a Disposizione Corsi di Recupero Estivi può essere indirizzata esclusivamente alle scuole secondarie di II grado

 

 

COMPENSO E PUNTEGGIO MATURATO

Il compenso è previsto dalle norme contrattuali e precisamente dalla tabella 5 allegata al testo del nuovo contratto della scuola; in suddetta tabella sono previste, a partire dalla data di vigenza dello stesso, Euro 50,00 per ore aggiuntive finalizzate ai corsi di recupero. Non c’è differenza, relativamente al compenso, tra i corsi tenuti durante l’anno e quelli tenuti al termine delle lezioni.

Le attività di sostegno per gli alunni in difficoltà di apprendimento o eventuali altri interventi attraverso gli sportelli didattici, percorsi di studio assistito ecc., sia nella scuola di I che di II grado, sono considerate “attività aggiuntive di insegnamento” (quindi al di fuori della normativa relativa al D.M. 80/2007 e dell’O.M. 92/2007) e vengono retribuite con il compenso orario di 35 euro stabilito nella tabella 5.

Precisiamo quindi che nella scuola di II grado, se tali corsi vengono svolti oltre l’orario settimanale di insegnamento sono volontari e vengono retribuiti con il compenso di 50 euro a carico del fondo di istituto.

L’incarico ottenuto attraverso Messa a Disposizione corsi di recupero estivi o attraverso chiamata da graduatorie, non sarà spendibile come servizio utile ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento/istituto. Quindi non si maturerà nessun punteggio per le giornate lavorative prestate.

Verrà invece riconosciuto come servizio effettivo l’eventuale incarico di supplenza per i giorni impegnati nelle verifiche finali e nell’integrazione dello scrutinio finale.

Per Ulteriori informazioni non esitare a contattare il Servizio clienti allo 024031013

www.DOOCENTI.it

Iscriviti al gruppo di DOOCENTI.IT

Versione stampabile
Argomenti: