Messa a disposizione per corsi di recupero estivi. Invia la tua domanda con Doocenti.it

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

La fine dell’anno scolastico non coincide con la fine delle attività scolastiche. Le scuole infatti, ogni anno, organizzano Corsi di Recupero Estivi per gli studenti che hanno concluso l’anno con debiti formativi che dovranno poi recuperare a settembre per passare all’anno successivo.

È questo il momento in cui le segreterie si attivano per la ricerca di personale docente disposto a prestare servizio nei corsi di recupero estivi. Questa ricerca è resa più dura dal fatto che molti docenti iscritti in II e III fascia rifiutino gli incarichi per diversi motivi: il desiderio di tornare a casa, la stanchezza dovuta alle incombenze dell’anno scolastico, la coincidenza dei corsi di recupero estivi con le loro ferie. 

Perciò, uno strumento che risulta efficiente al fine di trovare i docenti che tengano i corsi di recupero estivi è la domanda di Messa a Disposizione per Recuperi Estivi

Ma guardiamo nel dettaglio cosa sono i Corsi di Recupero Estivi.

Sono anzitutto corsi previsti dal D.M. 80/2007, dove si stabilisce che gli istituti devono attivare per i propri studenti, sia durante l’anno scolastico sia durante il periodo estivo, dei corsi didattici il cui obiettivo sia il superamento da parte degli studenti delle lacune formative che rischiano di compromettere il proseguimento dei loro studi.

Perciò, i corsi di recupero estivi costituiscono una parte ordinaria e permanente del piano dell’offerta formativa di ogni istituto.

Dalle stime del MIUR si evince che ogni anno gli studenti rimandati siano intorno al 44%, dunque le scuole secondarie di II grado attivano nei mesi di giugno-luglio i corsi di recupero per gli studenti che non hanno ottenuto la sufficienza durante l’anno scolastico. 

I principali corsi di recupero che verranno attivati sono sulle seguenti materie: Matematica, Fisica, Latino, Italiano, Inglese.

Per quanto riguarda l’incarico  per lo svolgimento dei corsi di recupero, questo può essere assegnato sia a docenti selezionati dalle graduatorie di istituto sia tramite Messa a Disposizione per Corsi di Recupero Estivi.

La Messa a Disposizione per Corsi di Recupero Estivi è un’autocandidatura che viene inviata dall’aspirante supplente ai Dirigenti Scolastici della quale – in caso di necessità  – possono avvalersi per assegnare l’incarico. La durata di quest’ultimo viene stabilita dal Consiglio di Istituto che tiene in conto il tempo necessario che serve allo studente per prepararsi al superamento della verifica finale.

É doveroso precisare che la Messa a Disposizione Corsi di Recupero Estivi può essere indirizzata esclusivamente alle Scuole Secondarie di II grado

 

 

Il compenso per i Corsi di Recuper Estivi è previsto dalle norme contrattuali e precisamente dalla tabella 5 allegata al testo del nuovo contratto della scuola. In questa tabella sono previsti Euro 50,00 per ore aggiuntive finalizzate ai corsi di recupero.

Non c’è differenza, relativamente al compenso, tra i corsi tenuti durante l’anno e quelli tenuti al termine delle lezioni.

Le attività di sostegno per gli alunni in difficoltà di apprendimento o eventuali altri interventi attraverso gli sportelli didattici, percorsi di studio assistito ecc., sia nella scuola di I che di II grado, sono considerate “attività aggiuntive di insegnamento” (quindi al di fuori della normativa relativa al D.M. 80/2007 e dell’O.M. 92/2007) e vengono retribuite con il compenso orario di 35 euro stabilito nella tabella 5.

Precisiamo quindi che nella scuola di II grado, se tali corsi vengono svolti oltre l’orario settimanale di insegnamento sono volontari e vengono retribuiti con il compenso di 50 euro a carico del fondo di istituto.

L’incarico ottenuto attraverso Messa a Disposizione corsi di recupero estivi o attraverso chiamata da graduatorie, non dà la possibilità di maturare punteggio ai fini delle graduatorie. 

Sarà riconosciuto come servizio effettivo l’eventuale incarico di supplenza per i giorni impegnati nelle verifiche finali e nell’integrazione dello scrutinio finale.

Per Ulteriori informazioni non esitare a contattare il Servizio clienti allo 024031013

www.DOOCENTI.it

Iscriviti al gruppo di DOOCENTI.IT

Versione stampabile
Argomenti: