Messa a disposizione mad 2021: accesso vietato a scuola senza green pass, ecco perché aumenteranno le convocazioni. Voglioinsegnare.it

Stampa

Supplenti, covid e green pass: le assenze saranno molte

Il nuovo anno scolastico si avvicina e a contribuire in modo decisivo alle convocazioni da messa a disposizione, come l’anno scorso, sarà il covid, ma in modo più preponderante. I docenti infatti, per via della nuova normativa, non potranno insegnare se non sono vaccinati, e il numero dei docenti senza tessera Green Pass è sicuramente alto.

Obbligo di Green Pass dal 1°settembre

Dalla giornata di ieri è scattato l’obbligo di possesso di Green Pass per tutto il personale scolastico in Italia. Ai presidi stanno però arrivando tantissime richieste di congedi, ufficialmente per la legge 104 o per motivi di salute. Il sospetto però è che in parte si tratti di docenti senza Green Pass e quindi impossibilitati a lavorare a scuola.

Inoltre, già diversi docenti sono stati respinti dagli edifici scolastici perché non in possesso di green pass o senza green pass valido.

Per questo motivo, si prevede un discreto incremento delle convocazioni tramite messa a disposizione, perché i nominativi nelle graduatorie potrebbero non bastare per coprire i numerosi posti vacanti, che quest’anno riguarderanno quindi anche docenti di ruolo che però saranno assenti perché non vaccinati.

Tanti docenti inoltre rimarranno per periodi più o meno lunghi in quarantena, anche precauzionale, ogni qualvolta verranno rilevate nuove positività al virus.

Un altro punto critico riguarda le graduatorie GPS, che purtroppo contengono molti errori: per questo docenti che magari avrebbero diritto a essere contattati risultano in posizioni inferiori, altri invece per errori di iscrizione o requisiti non corretti sono stati depennati. Si sono previsti oltre 40 mila pensionamenti dovuti a quota 100, e anche un aumento delle necessità di personale, sia docente che ATA, dovuto alla necessità di ridurre il numero di alunni per classe sempre per favorire il distanziamento.

Le supplenze assegnate durante il prossimo anno scolastico, secondo alcune stime ammonterebbero a 160mila.

Mad Express: invio mad entro 4 ore

Il servizio Mad Express di Voglioinsegnare.it consente di velocizzare notevolmente l’invio della mad, grazie al contatto e spedizione entro 4 ore lavorative. Gli ulteriori vantaggi dell’invio:

  • Voglioinsegnare è la prima piattaforma in assoluto nata in Italia per l’invio delle MAD
  • Elenco delle scuole sempre aggiornato
  • Invio report dettagliato per successivo riscontro
  • Consulenza gratuita sulla scelta delle classi di concorso grazie al nostro portale Classidiconcorso.it (l’unico aggiornato al DM 259/17)
  • Invio certificato con PEC su richiesta

Un’alternativa all’iscrizione in graduatoria e ai concorsi

La mad online è inoltre un ottimo strumento per chi non è riuscito a iscriversi nelle graduatorie GPS o a partecipare ai Concorsi Scuola.

 

COMPILA ORA LA TUA MAD

 

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

Iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

Stampa