Messa a disposizione con voglioinsegnare.it: diventa insegnante a settembre inviando adesso la tua candidatura

di redazione

item-thumbnail

PubbliRedazionale – La scuola ricomincerà a settembre, ma i dirigenti scolastici sono già alla ricerca di insegnanti per il prossimo anno scolastico tramite la messa a disposizione (MAD), ovvero l’invio della propria disponibilità a ruoli di supplenza.

Il reclutamento del corpo docente per il nuovo anno scolastico 2018/2019 inizia, infatti, già in estate. Per questo è bene non farsi trovare impreparati o non ritardare troppo l’invio della messa a disposizione.

Le scuole che ricercano supplenti si concentrano soprattutto a Nord; ad esempio, negli ultimi mesi sono state inviate domande di messa a disposizione a scuole di Treviso, Reggio Emilia, Milano, Firenze, Torino, Pordenone, sia per scuole dell’infanzia che medie e superiori.

Molte persone che hanno inviato la messa a disposizione tramite la piattaforma voglioinsegnare.it sono state contattate; in diversi casi, alcuni docenti sono stati convocati anche se solo in possesso della laurea triennale, laddove è stata riscontrata una carenza di insegnanti in graduatoria per alcune materie, come ad esempio matematica.

Anche per ricoprire la carenza di insegnanti di sostegno le scuole attingono risorse dalle domande di messa a disposizione. Inviare la MAD consente pertanto di incrementare notevolmente le possibilità di essere contattati da parte degli istituti scolastici per insegnare o svolgere servizio come personale ATA, in tutti i periodi dell’anno.

voglioinsegnare.it fornisce il servizio di invio della domanda di messa a disposizione che consente, grazie ad una procedura guidata, la compilazione e l’invio della stessa a tutte le scuole di una o più province.

voglioinsegnare.it ha inoltre attivo l’esclusivo servizio Mad Express, per l’invio veloce della messa a disposizione: è possibile compilare la domanda – selezionando provincia e ordine di scuola – che sarà inviata entro 4 ore alle scuole selezionate, con un operatore telefonico a completa disposizione per rispondere a qualsiasi domanda. L’invio verrà effettuato tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), pertanto è necessario possedere la relativa casella di posta (creata su piattaforma Aruba). La piattaforma on-line semplifica notevolmente la procedura di invio, tutelando i dati personali, e consentendo di selezionare le zone geografiche specifiche nelle quali inviare la propria messa a disposizione.

In pochi clic centinaia di scuole in Italia riceveranno la messa a disposizione di chi aspira a insegnare o lavorare nel mondo dell’istruzione. È possibile in questo modo inviare la propria candidatura lavorativa in modo semplice, veloce ed efficace.

La messa a disposizione è quindi un ottimo strumento per tutti gli aspiranti insegnanti che desiderino diventare docenti a tutti gli effetti, anche senza esperienze di insegnamento pregresse o laurea magistrale.

Per accedere all’insegnamento di ruolo alle scuole medie e superiori, è invece possibile partecipare al concorso nazionale docenti. Per partecipare, è necessario possedere una laurea magistrale e 24 CFU in materie socio-psico-pedagogiche. Inoltre, per aumentare il proprio punteggio in graduatoria fino a 3 punti, è possibile conseguire un master o una certificazione.

Per ulteriori informazioni sulla messa a disposizione, voglioinsegnare.it ha creato inoltre la guida completamente gratuita che include tutte le domande più frequenti inerenti alla messa a disposizione, redatta sulla base dei principali dubbi e richieste degli utenti.

La guida gratuita completa è scaricabile QUI (in fondo alla home page).

INVIA ORA LA TUA MESSA A DISPOSIZIONE

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

Iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

 

Versione stampabile
Argomenti: