Merito. Giannini: “nel contratto progressione carriera e penalizzazione”

Di
Stampa

Il Ministro Giannini risponde alle domande dei partecipanti al Meeting di Rimini di Comunione e Liberazione, una di esse riguarda il Merito.

Il Ministro Giannini risponde alle domande dei partecipanti al Meeting di Rimini di Comunione e Liberazione, una di esse riguarda il Merito.

"Bisogna cambiare le regole del gioco – afferma la Giannini – e ammettere contrattualmente e tecnicamente che lo stipendio di un insegnante non varia solo in virtù del suo progresso di anzianità nel lavoro che svolge, ma soprattutto in virtù delle attività che svolge e valutazione delle attività, sia funzionale che di merito."

"La valutazione – ha concluso – deve essere collegata al contratto, da come si entra a scuola, come si progredisce nella carriara, a come si può essere penalizzati.

Al Ministero si lavora alla carriera. Le nostre anticipazioni: ci saranno i docenti ordinari, esperti e senior

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype