Merito dei docenti. Duecento milioni annui assegnati alle scuole: vademecum della UIL

WhatsApp
Telegram

La UIL Scuola ha preparato un Vademecum sulla contrattazione di istituto e l'assegnazione del bonus del merito.

La UIL Scuola ha preparato un Vademecum sulla contrattazione di istituto e l'assegnazione del bonus del merito.

La quota annualmente disponibile secondo la legge 107 è di 200 milioni e sarà  assegnata a ciascuna scuola in base alla dotazione organica dei docenti, considerando i fattori di complessità delle scuole e delle aree soggette a maggiore rischio educativo.

Il dirigente scolastico assegnerà al personale docente una quota del fondo sulla base di motivata valutazione e dei criteri stabiliti dal Comitato di valutazione.

Tali criteri sono espressi sulla base del mandato che il Collegio dei Docenti ha assegnato ai propri rappresentanti e devono essere coerenti con quelli stabiliti dal Collegio docenti: la UIL consiglia di attenersi a criteri oggettivi e misurabili quali attività aggiuntive e di ricerca, di collaborazione e gestione delle attività della scuola, coordinamento di gruppi di lavoro, partecipazione organi collegiali.

La somma definita bonus è destinata a valorizzare il merito del personale docente di ruolo ed ha natura di salario accessorio.  

Testo integrale della scheda operativa della Uil Scuola per intrecciare i criteri per l'assegnazione dei bonus con i criteri del Fis.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur