Merito, borse studio iscrizione Università. Che fine ha fatto il bando? Deve essere pubblicato entro aprile

La legge di Bilancio 2017 prevede che ogni anno vengano assegnate almeno 400 borse di studio di 15 mila euro ciascuna per l’iscrizione all’Università.

Le borse sono bandite ogni anno entro il mese di aprile e sono assegnate, a domanda degli interessati, agli studenti:

  • iscritti all’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado;
  • il cui ISEE familiare sia pari o inferiore a 20 mila euro;
  • aventi una media voti almeno di otto decimi negli scrutini finali del penultimo e  del terzultimo anno e negli scrutini intermedi dell’ultimo anno.

Le borse vengono assegnate entro il 31 agosto di ciascun anno dopo l’iscrizione e l’immatricolazione all’Università, sulla base di una graduatoria unica nazionale di merito.

La somma prevista per ciascuna borsa di studio è versata in rate semestrali, previa verifica per gli anni successivi del conseguimento di almeno 40 crediti formativi con una media di voti pari a 28/30.

Sin qui i requisiti. Considerato che siamo al 28 aprile e del bando non c’è ancora traccia, ci chiediamo se la previsione della legge di Bilancio venga o meno rispettata.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia