Mercoledì firma scatti di anzianità. Si attendono chiarimenti su blocco scatti 2013-14

Di
WhatsApp
Telegram

red – Mercoledì, come tempestivamente riferito da questa redazione, i sindacati firmerano l’attribuzione degli scatti 2011. Esultano CISL, UIL, SNALS e Gilda. Si attende dal Governo un chiarimento per il blocco del 2013. Verso l’azzeramento del Fondo di Istituto

red – Mercoledì, come tempestivamente riferito da questa redazione, i sindacati firmerano l’attribuzione degli scatti 2011. Esultano CISL, UIL, SNALS e Gilda. Si attende dal Governo un chiarimento per il blocco del 2013. Verso l’azzeramento del Fondo di Istituto

La firma giunge dopo un lungo iter di contrattazione, uno sciopero revocato e l’opposizione della FLCGIL contraria al reperimento dei fondi decurtando di un terzo il fondo d’istituto.1

Ricordiamo che i fondi sono stati reperiti dalla decurtazione di un terzo del Fondo di istituto. Resta ancora l’incognita  degli scatti per il 2012. Ma è facile prevedere che il reperimento dei fondi seguirà lo stesso iter del 2011, decurtando ulteriormente il fondo di istituto, del quale, è evidente, si punta all’annullamento.

Nel frattempo aleggia sul capo dei dipendenti pubblici una proposta, probabilmente l’ultima del Governo tecnico, che vuole il blocco degli scatti anche per il 2013-14.

Si tratta di un decreto, non ancora presentato al Consiglio dei Ministri, per il quale  "non si dà luogo, senza possibilità di recupero, alle procedure contrattuali e negoziali ricadenti negli anni 2013-2014 del personale dipendente dalle amministrazioni pubbliche cosi come individuate ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009 n. 196 e successive modificazioni".

Oltre agli scatti, il blocco riguarderebbe l’indennità di vacanza contrattuale: "In deroga – Italia Oggi cita il decreto – alle previsioni di cui all’articolo 47 bis, comma 2 del decreto legislativo 30 marzo 2011, n. 165 e successive modificazioni, e all’articolo 2, comma 35 della legge 22 dicembre 2008, n. 303, per gli anni 2013 e 2014 non si dà luogo, senza possibilità di recupero, al riconoscimento di incrementi a titolo di indennità di vacanza contrattuale che continua a essere corrisposta nelle misure di cui all’articolo 9, comma 17, secondo periodo, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78/2010. L’indennità di vacanza contrattuale relativa al triennio contrattuale 2015-2017 è calcolata secondo le modalità e i parametri individuati dai protocolli e dalla normativa vigenti in materia"

Il MEF si è prontamente prodigato a smorzare la tensione affermando che "in merito alle misure di blocco delle progressioni e degli scatti degli stipendi della pubblica amministrazione nulla è stato ancora deciso".

Pronta anche la levata di scudi da parte dei sindacati che hanno bocciato all’unanimità la proposta.

Il Governo, come il MEF, non ha ancora dato notizia delle sue intenzioni, lasciando col fiato sospeso tutti i dipendenti statali, docenti inclusi

Mercoledì 13 firma scatti di anzianità 2011

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri