Mense scolastiche. La Corte d’Appello dà ragione ai genitori: si può consumare a scuola il panino portato da casa

Stampa

Sono stati accolti i primi due ricorsi presentati d’urgenza da altrettante famiglie torinesi, a cui ne seguiranno altri 44 che saranno discussi a settembre, per vedere riconosciuto il diritto per i figli a a scuola il pasto da casa.

Sono stati accolti i primi due ricorsi presentati d’urgenza da altrettante famiglie torinesi, a cui ne seguiranno altri 44 che saranno discussi a settembre, per vedere riconosciuto il diritto per i figli a a scuola il pasto da casa.

La prima battaglia giudiziaria era stata vinta da 58 famiglie con una sentenza della Corte d’Appello che riconosceva il diritto per i ragazzi a consumare a scuola il pasto casalingo.

Una circolare dell’Ufficio scolastico regionale stabiliva poi che la sentenza si sarebbe potuta applicare solo per i figli dei 58 ricorrenti.

Contro questa circolare  sono insorte altre 46 famiglie con un nuovo ricorso d’urgenza al tribunale civile: il giudice ha accolto i primi due, ribadendo sostanzialmente quanto già affermato dalla Corte D’Appello.

Il ministero e le scuole sono stati condannati anche al rimborso delle spese legali. Le prossime udienze il 30 agosto e il 5 settembre.

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola