Mensa scolastica, sino a 18mila euro di multa se manca menù vegano e vegetariano

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La deputata di FI, Micaela Vittoria Brambilla, ha depositato una proposta di legge alla Camera relativa ai menù delle mense pubbliche, scuole comprese.

La proposta di legge alla Camera

La proposta di legge, come riferisce Adnkronos, prevede che le mense pubbliche abbiano nel proprio menù l’opzione vegetariana e quella vegana .

Qualora le due succitate opzioni mancassero, si andrebbe incontro a multe da da 2.500 fino a 10.000 euro.

Motivazione

La proposta di legge è motivata dall’aumento dei vegani e vegetariani: dal 2016 al 2017 sono passati dal 4, 6 al 6,2 per cento della popolazione. Calano i vegani ovvero i ‘duri e puri’ che mangiano esclusivamente prodotti di origine vegetale (sono meno di un italiano su 100) ma il popolo dei non carnivori conta diversi milioni di italiani.

La Proposta di legge in Senato

Un’analoga proposta di legge è stata presentata in Senato da Gabriella Giammanco (FI), proposta che prevede multe ancora più salate per l’assenza dell’opzione vegana e vegetariana: da 3.000 a 18.000 euro.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione