Mensa scolastica, genitori non pagano e alla figlia danno tonno e cracker

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In una scuola primaria del veronese ad una bambina, i cui genitori non avevano pagato la retta della mensa scolastica, sono stati dati da mangiare tonno e cracker al posto del pranzo. 

Sulla vicenda, come riferisce Askanews, è intervenuto il presidente della Commissione bicamerale per l’Infanzia e l’adolescenza, Licia Ronzulli (FI):

Non si possono discriminare i bambini nelle mense scolastiche facendo ricadere su di loro il mancato pagamento dei buoni pasto da parte dei genitori. La scatoletta di tonno e il pacchetto di cracker rifilati, letteralmente, ad una bambina di una scuola elementare di Minerbe, nel veronese, perché i suoi genitori non erano in regola con il pagamento della mensa, è un atto vergognoso …

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione