Meno studenti, meno docenti: come cambierà la scuola nei prossimi 10 anni? 22 novembre tavola rotonda a Venezia

Stampa

Meno studenti, meno docenti: come cambierà la scuola nei prossimi 10 anni? 22 novembre tavola rotonda a Venezia

Un dibattito a Venezia tra ISTAT, AIE, ANP, ADI a partire dalle proiezioni della Fondazione Agnelli sulla diminuzione della popolazione scolare nei prossimi 10 anni. Promosso da ANARPE, l’incontro vedrà l’intervento della Senatrice Simona Malpezzi e sarà moderato dal nostro Direttore Responsabile Eleonora Fortunato.

Meno studenti e, probabilmente, a norme vigenti, meno docenti. Il rapporto ‘Scuola. Orizzonte 2028’ della Fondazione Agnelli ci ha tempestivamente informati sulla diminuzione della popolazione scolastica studentesca che investirà nei prossimi 10 anni in modo progressivo e differenziato tutte le aree del Paese, a partire dalla scuola dell’Infanzia. Le proiezioni sugli organici raccontano di una perdita di circa 18.000 classi, con un risparmio ‘forzato’ per le casse dello Stato che potrà ammontare anche intorno ai 2 miliardi di euro all’anno. Come reinvestire questo ‘tesoretto’ nella direzione di un potenziamento del sistema formativo del Paese? In che misura prevedere il cambiamento potrebbe aiutarci a orientare le future politiche scolastiche?
Raccogliendo la sfida della Fondazione Agnelli, ANARPE (Associazione Nazionale Agenti Rappresentanti Promotori Editoriali) ci dà appuntamento a Venezia il 22 novembre per una tavola rotonda che vedrà confrontarsi e dialogare tra loro ISTAT, ANP, ADI, AIE, con l’idea di lanciare le basi per un confronto aperto e duraturo su questi temi.

“Scuola. Evoluzione del nostro mondo di riferimento”, Hotel Amadeus, Venezia, ore 15.30. Ingresso libero

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur