Meno alunni e meno personale docente per la denatalità, Barbacci (Cisl Scuola): “Ridurre l’affollamento delle classi e aumentare il tempo scuola. Serve politica lungimirante”

WhatsApp
Telegram

“Le proiezioni sul prevedibile calo del numero di alunni non sono una novità. La novità sarebbe andare oltre una meccanica ricaduta sugli organici del personale, andando invece nella direzione di una rafforzata capacità della scuola di svolgere il suo compito, sempre più impegnativo, specie nelle aree di maggior disagio e di più acuta emergenza educativa”.

Lo ha detto Ivana Barbacci, segretaria generale della Cisl Scuola, commentando le parole del Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, a proposito della denatalità e le previsioni di tagli di organici previsti per i prossimi anni.

Riducendo l’affollamento della classi, per esempio, ampliando il tempo scuola e favorendo la personalizzazione della didattica. Si misurano su questo, oggi e in prospettiva, la volontà e la capacità di una politica che voglia essere lungimirante”, aggiunge.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€