Melicchio (M5S): laurea abilitante in Farmacia, depositata risoluzione in Commissione

di redazione

item-thumbnail

“La crisi sanitaria del Covid-19 è una delle più grandi emergenze che la Nazione abbia dovuto affrontare, una crisi che sta mettendo in grande difficoltà il sistema sanitario, la coesione sociale e l’economia, come anche il sistema universitario”.

“Per questo motivo ho depositato, insieme ai colleghi del Movimento 5 Stelle della Commissione Cultura, Scienze e istruzione alla Camera, una risoluzione molto importante che va nella direzione dell’efficienza, del diritto allo studio e della valorizzazione effettiva del merito, per un sistema universitario equo, diffuso, sempre più accessibile. Uno degli impegni che chiediamo al Governo è quello di rendere abilitante all’esercizio della professione di farmacista il conseguimento della laurea”.

È questo l’annuncio del deputato Alessandro Melicchio che già in precedenza aveva chiesto un provvedimento che consentisse ai laureati in farmacia e chimica e tecnologia farmaceutiche (CTF) di poter essere immediatamente operativi. “Il Ministro Manfredi, in audizione in videoconferenza in Commissione Cultura si era dimostrato possibilista a questa mia proposta, – ricorda il pentastellato – adesso abbiamo formalizzato la richiesta in questa risoluzione perché un aiuto è quanto mai necessario a tutto il sistema sanitario nazionale, così duramente impegnato in questi giorni così difficili. C’è carenza di medici, sottoposti a turni massacranti, e sono molte le operazioni che si svolgono in farmacia – che sta funzionando da filtro- , consentendo, con un grande lavoro di informazione e rassicurazione, di evitare l’intasamento dei pronto soccorso. Ma anche i farmacisti sono in difficoltà – continua il deputato 5 stelle – a causa della vicinanza con il contagio. Dobbiamo, purtroppo, registrare la morte di 13 farmacisti finora e non si contano più le centinaia di professionisti positivi al virus. La situazione è ormai a limite e sono già diverse le farmacie, soprattutto nei comuni in zone rurali e di montagna, che sono state costrette a chiudere. Per questo speriamo che il provvedimento che rende abilitante le lauree per la professione di farmacista – conclude Melicchio – possa essere inserito già nel prossimo decreto in Consiglio dei Ministri, così da dare un aiuto concreto e veloce ai nostri farmacisti da sempre in prima linea in questa emergenza.”

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione