MEF. Ricognizione debiti 2016: per assolvere l’obbligo di comunicazione basta inserirli in piattaforma

di redazione

Il MEF informa, con avviso pubblicato il 1° febbraio 2016, che viene assolto l’obbligo di comunicare i debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2015, che non risultano estinti alla data della comunicazione stessa – in adempimento a quanto prescritto dall'art. 7, comma 4-bis del DL 35/2013 – grazie all'immissione nella Piattaforma per la Certificazione dei Crediti delle fatture riferite a tali debiti, dalla loro movimentazione e dalla relativa comunicazione di scadenza.

Il MEF informa, con avviso pubblicato il 1° febbraio 2016, che viene assolto l’obbligo di comunicare i debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2015, che non risultano estinti alla data della comunicazione stessa – in adempimento a quanto prescritto dall'art. 7, comma 4-bis del DL 35/2013 – grazie all'immissione nella Piattaforma per la Certificazione dei Crediti delle fatture riferite a tali debiti, dalla loro movimentazione e dalla relativa comunicazione di scadenza.

Informa inoltre che sarà disponibile sul sistema la funzione di Comunicazione di assenza posizioni debitorie con riferimento ai medesimi debiti e contestualmente verrà inibita la possibilità di effettuare la Comunicazione per i debiti maturati al 31 dicembre 2014.

Versione stampabile