Maturità V classi 2023/24, docenti che hanno ricevuto la nomina e non possono svolgere gli esami devono comunicarlo tempestivamente

WhatsApp
Telegram

Maturità 2024: ieri la diffusione dei nominativi dei docenti coinvolti nello svolgimento degli esami di Stato delle classi V della scuola secondaria di II grado. Una nomina che non è possibile rifiutare, se non in casi motivati. Ecco le disposizioni.

MOTORE DI RICERCA COMMISSIONI

Impossibilità ad adempiere alla nomina

Le commissioni d’Esame sono composte da un Presidente esterno, da tre commissari esterni e tre interni all’istituzione scolastica.

Appena ricevuta la nomina, il docente o Dirigente che si trova in situazione di impossibilità a svolgere l’incarico, deve comunicarlo con tempestività.

La documentazione comprovante i motivi dell’impedimento deve essere prodotta dai dirigenti scolastici e dai docenti, rispettivamente, al dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale e al proprio dirigente
scolastico/coordinatore, entro tre giorni dall’insorgenza dell’impedimento stesso.

I Dirigenti dispongono immediati accertamenti in ordine ai motivi addotti a giustificazione dell’impedimento e al competente dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale, il quale ne dispone l’immediata sostituzione.

Una delle motivazioni, oltre a quelle personali legati a motivi di salute non preventivati o familiari, potrebbe riguardare quest’anno la coincidenza per tanti docenti con le prove pratiche e/o orali del concorso PNNR oppure le selezioni del IX ciclo, o tutte insieme.

Ricordiamo che ciascun docente ha diritto ad assentarsi, nel corso degli esami, per una giornata usufruendo di uno dei permessi del CCNL.

Qualora invece le giornate dovessero essere più di una, scatta la sostituzione.

La sostituzione può scattare anche nel corso degli esami, non all’inizio se non ce ne sono le adeguate motivazioni vagliate dal Dirigente Scolastico.

I docenti che non hanno ricevuto la nomina

Non tutti i docenti, naturalmente, sono stati designati come commissari interni o commissari esterni. Cosa devono fare i non nominati?

Maturità 2024, docenti non nominati rimangono a disposizione fino al 30 giugno

Avvisi MAD

In caso di assenza, gli Uffici Scolasti continueranno a scorrere gli elenchi già costituiti con le domande presentate entro lo scorso 12 aprile. Qualora gli elenchi dovessero esaurirsi, sarà possibile ricorrere alle MAD.

Gli Uffici scolastici provinciali pubblicano i modelli MAD da utilizzare per l’invio della messa a disposizione per tale compito. Nell’elenco anche avvisi di interpello.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia