Maturità, sessione straordinaria: il 12 settembre si insedia la commissione d’esame

WhatsApp
Telegram

Il 14 e 15 settembre si svolgono le prove della sessione straordinaria dell’esame di Maturità 2021/22. L’a.s. 2021/22 ha visto il ritorno delle prove scritte, due, e per i candidati assenti la possibilità di svolgere le prove in una sessione straordinaria. Lunedì 12 settembre si insediano le commissioni d’esame. Del 3 agosto l’ordinanza ministeriale con le disposizioni per lo svolgimento delle prove nella sessione d’esame straordinaria.

Le commissioni sono le stesse della sessione ordinaria. Così l’art. 4 dell’OM 211:

Le commissioni, nella stessa composizione in cui hanno operato nella sessione ordinaria, si insediano lunedì 12 settembre presso gli istituti ove sono presenti candidati che hanno chiesto di sostenere gli esami nella sessione straordinaria.

I commissari possono essere sostituiti:

Le sostituzioni dei componenti le commissioni, che si rendano necessarie per assicurare la piena operatività delle commissioni stesse sin dall’insediamento, sono disposte dal dirigente/coordinatore nel caso dei commissari, dall’USR nel caso dei presidenti, avendo cura di contemperare l’esigenza del regolare svolgimento della sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione con la più ampia finalità del contenimento della spesa pubblica.

Quanto ai compensi per i commissari:

Ai componenti le commissioni spetta una quota del compenso forfetario riferito alla funzione e una quota dell’eventuale compenso forfetario riferito ai tempi di percorrenza dalla sede di servizio o di residenza a quella di esame, in conformità con quanto previsto in materia di compensi dalle vigenti
disposizioni.

Le quote sono calcolate con riferimento al periodo continuativo di svolgimento dei lavori della commissione e in misura proporzionale alla durata complessiva delle operazioni d’esame della sessione ordinaria. Il fabbisogno grava sul capitolo 2549, piano gestionale 7, dello stato di previsione della spesa del Ministero dell’istruzione per l’e.f. 2022.

Svolgono le prove nella sessione straordinaria i candidati che non hanno potuto svolgere l’esame nella sessione ordinaria e suppletiva del 6 e 7 luglio:

In casi eccezionali, qualora non sia possibile sostenere le prove scritte nella sessione suppletiva o sostenere il colloquio, anche in videoconferenza, entro il termine previsto dal calendario deliberato dalla commissione, i candidati possono chiedere di sostenere le prove in un’apposita sessione straordinaria, producendo istanza al presidente entro il giorno successivo all’assenza.

Il Ministero, sulla base dei dati forniti dai competenti USR fissa, con apposito provvedimento, i tempi e le modalità di effettuazione degli esami in sessione straordinaria.

ORDINANZA

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur