Maturità, “ho scritto il tema per mio nipote su WhatsApp”. Cosa ne pensi?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Succede anche questo durante gli esami di maturità. La storia è riportata dal Corriere della Sera.

Protagonisti un nipote ed una zia che su WatsApp si ritrova le immagini delle tracce della prima prova, quella d’Italiano.

Lo studente è iscritto al Liceo Classico e, secondo il racconto della zia, è in preda al panico e non riesce a cavare un ragno dal buco.

Dopo un tira e molla di messaggi, la zia decide di aiutarlo. Alla fine del racconto, però, si chiede dove fossero i docenti per la sorveglianza e come mai abbiano permesso di utilizzare un cellulare durante gli esami. Quasi volesse assegnare ad altri la “colpa” di una decisione che sente eticamente scorretta. Il testo dell’articolo

Ha fatto bene la zia ad aiutare il nipote? Cosa ne pensi?

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione