Maturità, prova di Italiano sessione straordinaria: Cardarelli, Pavese, Calvino, tradimenti, riflessioni sul presente. Tutte le tracce

Stampa

Si è svolta ieri la prova di Italiano della sessione straordinaria degli Esami di Stato secondaria II grado a.s. 2018/19. Tutte le tracce. 

Analisi del testo

La scelta del Ministero è stata quella di Cardarelli per la poesia e Pavese per la prosa.

Ricordiamo  che i brani proposti – secondo le indicazioni fornite nel quadro di riferimento per la prima prova – sono sempre uno in prosa e uno in poesia, nell’arco temporale dall’Unità d’Italia ai giorni nostri.

Non è necessario che il testo rientri nelle letture effettivamente svolte nelle ore scolastiche: scopo della prova è quello di verificare la capacità di interagire con un testo letterario.

Meno spazio a domande rigide (quesiti metrici e retorici), a favore di esercizi di riscrittura del testo come parafrasi e riassunto.

Testo argomentativo (tipologia B)

Viene presentato un singolo testo compiuto o un estratto da un testo più ampio, chiedendone l’interpretazione,  seguita da una riflessione dello studente.  Segue un commento, nel quale lo studente espone le sue riflessioni sulla tesi avanzata nel testo.

Per la sessione straordinaria le proposte sono state

Italo Calvino, Perché leggere i classici

Jared Diamond, Armi, acciaio e malattie. Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni

Teresa Numerico – Domenico Fiormonte – Francesca Tomasi, L’umanista digitale

Riflessione su tematiche di attualità (tipologia C)

E’ il vero e proprio tema, e si prefigge di proporre problematiche vicine all’orizzonte delle esperienze di studentesse e studenti ed è di solito accompagnato da un breve testo di appoggio che fornisca ulteriori spunti di riflessione.

E’ stato proposto:

Ivano Dionigi, Il presente non basta
Gabriella Turnaturi, Tradimenti. L’imprevedibilità nelle relazioni umane

Analisi del testo e testo argomentativo sono guidati

Le tipologie A e B sono di tipo strutturato, cioè si compongono di una prima parte di analisi e comprensione (anche interpretativa) del testo e una seconda parte di produzione libera (riflessione e commento) a partire dalle tematiche sollevate nel testo proposto. Gli ambiti proposti possono essere: artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico, economico, sociale.

Scarica tutte le tracce in PDF

Maturità 2020: modello non si cambia

Il Ministro Fioramonti ha già annunciato che non apporterà modifiche significative agli Esami di Stato, per rispetto degli studenti.

“Non cambio l’esame di maturità per rispetto nei confronti degli studenti. Questo non vuol dire che condivida quanto fatto dal mio predecessore” ha affermato il Ministro durante una intervista a Radio Capital.

Resterà non obbligatorio lo svolgimento della prova Invalsi ai fini dell’ammissione, mentre per le tre buste con cui lo scorso anno è stato avviato il Colloquio, il Ministro è apparso possibilista “vedremo…”

Fioramonti, Maturità 2020: test Invalsi rimane non obbligatorio, le tre buste “vediamo”

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia