Maturità, FI: non si dimentichino i privatisti, dare loro la possibilità di iscriversi a corsi universitari a settembre

Stampa

“Gli studenti privatisti non sono studenti di serie b e hanno il diritto di poter sostenere l’esame di maturità a giugno per non vedersi pregiudicato il proprio futuro universitario o lavorativo”.

Lo affermano Valentina Aprea, deputata di Forza Italia e responsabile del dipartimento Istruzione del movimento azzurro, e Tommaso Varaldo, consigliere comunale di Chieri e coordinatore di Fi giovani a Torino.

“Forza Italia chiede con un emendamento al decreto scuola che ogni maturando privatista possa sostenere gli esami di idoneità, anche in remoto, in data utile per permettere di sostenere, in caso di ammissione, l’esame di Stato nella sessione di giugno. In questo modo daremo la possibilità agli studenti privatisti di accedere all’esame di maturità insieme a tutti gli altri senza pregiudicare loro la possibilità di veder concluso il loro iter scolastico, oltre alla possibilità di accedere ai test di ingresso di alcune Facoltà Universitarie e ai concorsi pubblici richiedenti un diploma superiore”, concludono.

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!