Maturità, seconda prova: entro il 22 giugno i docenti elaborano tre proposte di tracce

WhatsApp
Telegram

Il 23 giugno sarà il giorno della seconda prova degli esami di Maturità. La seconda prova si svolge in forma scritta, grafica o scritto-grafica, pratica, compositivo/esecutiva musicale e coreutica, e ha per oggetto una o più discipline caratterizzanti il corso di studio.

La prova è volta ad accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese dal profilo educativo culturale e professionale dello studente dello specifico indirizzo.

Dopo due anni tornano due scritti e si torna verso la normalità, ma la seconda prova non sarà nazionale.
Come indicato dall’articolo 20 dell’OM 65/2022, entro il 22 giugno, “per tutte le classi quinte dello stesso indirizzo, articolazione, opzione presenti nell’istituzione scolastica i docenti titolari della disciplina oggetto della seconda prova di tutte le sottocommissioni operanti nella scuola elaborano collegialmente tre proposte di tracce, sulla base delle informazioni contenute nei documenti del consiglio di classe di tutte le classi coinvolte”.

Il giorno dello svolgimento della seconda prova scritta, tra le proposte viene sorteggiata la traccia che verrà svolta in tutte le classi coinvolte.

Sempre entro il 22 giugno, se nella scuola è presente un’unica classe di un determinato indirizzo, articolazione, opzione, l’elaborazione delle tre proposte di tracce è effettuata dalla singola sottocommissione sulla base delle informazioni contenute nel documento del consiglio di classe e delle proposte avanzate dal docente titolare della disciplina oggetto della prova. Il giorno dello svolgimento della seconda prova scritta si procede al sorteggio.

Entro il 21 giugno, qualora i quadri di riferimento (d.m. 769 del 2018) prevedano un range orario per la durata della prova,
ciascuna sottocommissione definisce collegialmente tale durata.

Contestualmente, il presidente stabilisce, per ciascuna delle sottocommissioni, il giorno e/o l’orario d’inizio della prova, dandone comunicazione all’albo dell’istituto o degli eventuali istituti interessati.

Lo speciale OS

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur