Maturità, docente si attacca la soluzione della seconda prova sulla schiena. I genitori: “Prova da rifare”

WhatsApp
Telegram

Se i fatti emersi fossero veri, sarebbe davvero incredibile. In un liceo di Roma, così come segnala Roma Today, una docente si sarebbe resa protagonista di un gesto insolito e inappropriato durante le prove scritte dell’esame di maturità dello scorso anno.

La docente ha esposto sulla propria schiena la soluzione di un problema matematico.

Il comportamento della docente è stato denunciato da alcuni genitori, che hanno sollevato dubbi sulla legittimità dell’esame. Ciò ha portato a un’indagine da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale, diretto da Anna Paola Sabatini. Sebbene un’ispezione si sia già conclusa, la situazione rimane complessa.

La docente, accusata di avere favorito solo una parte degli studenti, rischia ora gravi sanzioni disciplinari, come la sospensione o il trasferimento. Inoltre, si configura l’accusa di rivelazione di segreto d’ufficio. Alcune famiglie coinvolte chiedono la ripetizione dell’esame, sostenendo che il gesto abbia compromesso l’equità della valutazione.

Nonostante le richieste di giustizia e le polemiche, la direttrice Sabatini ha dichiarato che al momento non sussistono le condizioni per una ripetizione dell’esame. La situazione rimane quindi incerta, sia per il futuro della docente sia per l’esito degli esami degli studenti coinvolti.

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA