Maturità, classe ripete orale. Giannelli: “Non è possibile da luglio arrivare a novembre quando si tratta di questioni scolastiche. Questi ragazzi sono tutti all’università”

WhatsApp
Telegram

La realtà ha superato la fantasia nel piccolo paese di Spadafora, in provincia di Messina. Qui, un gruppo di studenti del liceo scientifico “Galileo Galilei” sta vivendo un’esperienza unica e inaspettata.

Gli studenti, dopo aver già affrontato la maturità a luglio, si trovano ora a dover ripetere l’esame fino a lunedì 11. L’evento ricorda il film “Immaturi” di Paolo Genovese, dove i personaggi affrontano una situazione simile, sebbene con un intervallo di vent’anni.

Come è noto, la singolare situazione è stata innescata dalla “condotta leggera” di una docente, che avrebbe violato i suoi doveri di commissario d’esame rivelando ad alcuni studenti l’argomento del colloquio.

A Il Sole 24 Ore, Laura Tringali, presidente provinciale Anp Messina e vicepresidente regionale Sicilia, esprime incredulità e sottolinea l’importanza di affrontare il ruolo di commissario con rigore e correttezza.

Oltre al disappunto degli studenti coinvolti, questo evento solleva questioni complesse. La principale preoccupazione riguarda la possibilità che i voti alti conseguiti quest’estate possano essere rivisti al ribasso, portando a un potenziale contenzioso. Inoltre, il contrasto tra i tempi della giustizia italiana e quelli della scuola emerge come una problematica significativa.

Antonello Giannelli, presidente nazionale dell’Anp, evidenzia la difficoltà di gestire tali situazioni in tempi brevi, specialmente considerando che molti studenti coinvolti sono già iscritti all’università.

Leggi anche

Maturità, classe ripete esame. Docente trasferita in un’altra scuola, rischia 6 mesi di sospensione. Un collega: “Una leggerezza”

WhatsApp
Telegram

Corsi di inglese: lezioni ed esami a casa tua. Orizzonte Scuola ed EIPASS, scopri l’offerta per livello B2 e C1